venerdì 5 giugno 2009

MARLBORO BLEND 27


Salve a tutti,
Ab aestu et tempestate.Come nostra usuale prassi ci distanziamo dagli estremi.Non che le sigarette appicchino l'appigionasi al cataletto,ne che a loro si possa imputare direttamente la MELAS syndrome,francamente dubitiamo dell'intensità quantitativa del nesso inferenziale in merito alla sua azione come esclusivo agente oncopatogenico,ma di morbi esiziali il consumo di tabacco ne veicola, come agente eziologico una rilevante quantità.Il nostro disappunto,di cui nella presente premessa,scaturisce da azioni normative infruttuose e irrispettose,le quali tronfie troneggiano baldanzose sull'autorevole vessillo della forza di legge,ma di credibilità ne hanno davvero ben poca.Ben lungi dal resuscitare vetusti ostracismi tribali come quelli presenti nella sardana infernale del codice barbaricino,dove il versare vino con la mano sinistra,ostentando aria di sufficienza,può scatenare un furibondo alterco,dall'esito potenzialmente pregiudizievole e pernicioso per l'integrità fisica dei contendenti.
La ragione precipua di questo ampolloso panegirico,è che noi non gradiamo il nuovo restyling del pacchetto delle marlboro Lights,un brand caratterizzato per immemorabile tempo,da una sua peculiaremente identificativa modularità grafica,ormai ignobilmente stravolta nel tentativo di anticipare,l'ennesimo sciagurato intervento normativo in materia; acerbo parto tapino della malnata dabbenaggine di questa insensibile ciurma che persegue fantomatici e millantati obiettivi soltanto attraverso subdoli e loschi marchingegni,sempre per accidentate vie traverse,mai in maniera semplice e diretta,come si converrebbe ad un'autorità di tale rango.Visto che abbiamo parlato di Marlboro nostrane,oggi i riflettori del nostro giudizio si focalizzeranno sulle ottime marlboro blend 27,commercializzate negli stati uniti,dove gratias deo,non hanno di questi annosi problemi(i.e leggi insensate).Le Blend 27 rappresentano una deliziosa variante delle medium,nell'intensità del sapore,e nei più salienti tratti aromatici.Ora analizzeremo più dettagliatamente la nostra esperienza di fumo:

SAPORE:5/6.Da usuale consumatore di prodotti marlboro,ritengo che in questo caso siamo nei pressi dei vertici.Intenso,aromatico,distinctive&rich,mutuando la terminologia dal lessico anglosassone. Lisce e dolci,si aspirano con leggerezza e senza particolari patemi,ben calibrata l'intensità,estremamente sapiente l'aromatizzazione nella quale qualche intenditore riesce a percepire note di cognac,in ogni caso appaganti e avvolgenti meglio di una marlboro medium made in USA.

STORDIMENTO:5/6.Svolgono il loro compito,la piacevole ed inebriante sensazione di rilassatezza si sente,sia per qualità che per quantità.Pur non essendo all'uopo predisposte,il risultato finale è senz'altro degno di nota.

QUALITÀ':5,5/6.Dal versante del profilo qualitativo,nulla da eccepire,sarebbe folle eseguire una furiosa quanto infruttuosa ispezione tetrapiloctomica,su un premium brand made in usa,tabacco americano lavorato direttamente da chi per necessità storica e vocazione industriale possiede il perfetto know-how, e lo capitalizza superbamente,con somma gioia dei consumatori.

ORIGINALITÀ':4,5/5.Le sorelle rosse pagavano il dazio dell'inflazionamento globale,ora alzare il valore numerico dell'indicatore in questione è possibile,è possibile in quanto ci troviamo,ragionando con i canoni opportuni,di fronte ad un prodotto più di nicchia.

PERSONALITÀ':3,5/4.Rifuggendo dalle ideologie totalizzanti,che sebbene possiedano una loro ferrea coerenza interna;producono paradossali conclusioni nell'ambito delle sfere concettuali massimamente afferenti al senso comune,nonché ancorpiù incredibilmente in stridente contrasto con ogni schema logico terreno,(e.g i monumentali sistemi filosofici di spinoza e hume).La ratio essendi dell'excursus filosofico,di cui sopra,sta nel confutare,coloro che ritengono,in base a fallaci(ma non tali ictu oculi,per il profano) argomentazioni,che la ragion d'essere di un prodotto medium flavor non esista,come dire,non sono ne carne,ne pesce:abbiamo di fronte ai nostri occhi la prova provata che il giudizio costoro sia scarsamente attendibile in questo frangente.

STILE:3/3.Riporto un'autocitazione tratta dalla nostra recensione ivi pubblicata in data 8/XII/2008:

"Dal punto di vista estetico si fanno notare per il pacchetto fortunatamente scevro dei lugubri quanto inefficaci moniti che la normativa europea in materia impose con l'intento ufficiale di responsabilizzare i consumatori di tali prodotti , tuttavia l'unico effetto sortito è stato quello di mutilare irreversibilmente l'armonia estetica del pacchetto , il quale senza il mortifero manifesto troneggiante fronte-retro con la sua triste e sgraziata imponenza,sembra improvvisamente come per magia riacquistare quella lineare armoniosità che rende il pacchetto un sistema grafico completo , le cui linee forza possono spiegare la loro efficacia estetica senza forzose imposizioni costrittive ex-post ,che deturpano irrimediabilmente un continuum concepito e consolidatosi senza imbattersi in rimodulazioni grafiche di tale portata distruttiva. Pensino ora i miei venticinque lettori ,che questo interminabile panegirico è stato creato con il solo scopo di dimostrare che la scritta il "fumo uccide" non giova all'estetica del pacchetto ne' invita il fumatore a soppesare l'eventuale cessazione del vizio."

Gold and class,il resto sono solo fatue profusioni di verbo,spesso insensate,"in tal modo sono giocoforza costretto a spendere due parole sull'eleganza del pacchetto che senza il turpe fardello delle minacce legalizzate campeggianti a lettere cubitali,sembra tornare all'antico splendore,come se da un secondo all'altro il partenone miracolosamente ritornasse così com' era nel 430 a.C"(ibidem).

TOTALE 27/30.

CONCLUSIONI:

La denominazione in questo caso è stata appropriata.Usare l'espressione di memoria giustinianea:nomina sunt consequentia rerum,appare inappropriato per ovvie ragioni,a tal fine risulta più calzante la semplice locuzione nomen omen,anche se escludo che ciò abbia determinatato anche una minima influenza sulla nostra metodologia valutativa,alla fine il voto 27 è lo stesso delle sorelle rosse,ma si è formato attraverso un iter profondamente divergente,appare assurdo ritnere che a due voti identici siano perfettamente associabili due prodotti speculari.In ogni caso queste marlboro blend rappresentano un'opzione interessante da qualunque prospettiva le si guardi,per coloro che sono interessati ad un'analisi comparata della dimensione europea avverso quella americana si rimanda alla recensione delle marlboro rosse americane del 8/XII/2008,alla quale invero la presente si riaffaccia per molti aspetti, e non potrebbe essere altrimenti vista e considerata la salda affinità intercorrente tra i prodotti oggetto del nostro giudizio.

Ciao a tutti!

Alla prossima!

26 commenti:

Anonimo ha detto...

fumo regoralmente dunhill blue ma il tabaccaio mi ha detto che verranno eliminate dal mercato. ne sapete qualcosa?

Anonimo ha detto...

spero proprio di no visto che sono ottime....cmq noi non sappiamo niente.

Marro ha detto...

Perchè una persona che a scelto di fumare, (a qualcuno viene imposto???),deve sottostare a stupide normative di dubbia utilità, che a mio parere ledono la libertà di scelta, e riconoscono una certa certa stupidtà nel fumatore. Ti piace il tuo caro pacchetto? lo rovino! così fumi meno..... ho i miei dubbi.

Master of Fumare ha detto...

E' nato un nuovo Blog che spero possa appassionare tutti sul piacere del fumare, naturalmente ci affianchiamo ai blog già esistenti senza voler mettere i piedi in testa a nessuno!

http://fumare2009.blogspot.com/

Andry ha detto...

ciao ragazzi prima di tutto volevo congratularmi con voi per l'ottimo sito e dirvi grazie perche seguendo le vostre recensioni ho gustato le davidoff magnum(stupende) cmq volevo dirvi se conoscete le jackpot gold o platinum, se sono buone e se sono acquistabili in italia ancora grazie e complimenti

Anonimo ha detto...

Che ne pensate delle MARLBORO BLEND 29?

Anonimo ha detto...

complimenti siete i migliori!!!!!!
una recensione assolutamente indimenticabile,fate bene a recensire sigarette americane perchè quasi nessuno le conosce e questa non è una cosa giusta visto quello che valgono,Continuate cosi grandi!!!!!

Anonimo ha detto...

x Andry

Ciao, le sigarette vendute in Italia sono elencate su www.aams.it.
Le Jackpot, se non ricordo male, non ci sono comunque controlla.

x Fumare con Stile
Neanche a me piace il nuovo design delle Marlboro Gold, "squadra che vince non si cambia"

Andry ha detto...

grazie x l informazione cmq io oltre al costo volevo sapere anche il gusto visto che forse le trovo in germania grazie ancora spero che qualcuno potra informarmi sul gusto grazie ancora saluti

Anonimo ha detto...

bellissima recensione penso ke sensa di voi io cm molte altre persone nn saprebbero dell'esistenza di queste meraviglie amerikane..volevo domandare una lista di ottime sigarette vendute in svizzera visto ke parto per motivi di lavoro e ne vorrei approfittare per prendere delle sigarette buone ke nn ci sn qui in italia..vi ringrazio anticipatamente

Anonimo ha detto...

in svizzera potrai acquistare djarum super american spirit perique a marlboro al mentolo.

Anonimo ha detto...

grazie mille per l'informazione le tor dove potrei acquistarle?grazie

Anonimo ha detto...

le tor si trovano siuramente in inghilterra ma solo nei migliori tabaccai.

Anonimo ha detto...

Le uniche sigarette degne di nota del segmento Lights, parlando di Marlboro, sono senza ombra di dubbio le Marlboro MX4...anni luce avanti alle nuove Gold e al loro retrogusto amaro e acido...provatele!

Ma una recensione?

Fumare di Gusto ha detto...

Salve a tutti, volevo informarvi che è nato un nuovo sito che recensisce sigarette.

Se volete darci un occhiata il link è

http://fumaredigusto.hostei.com/

Ringrazio anticipatamente chi vorrà visitarlo e mi complimento con i guru di Fumare con stile ;).

Spero di leggere presto la vostra prossima recensione.

Fumare di Gusto ha detto...

Salve volevo ringraziare la redazione di fumare con stile per aver lasciato un commento sul mio blog. E' stato un onore!

Alla prossima recensione!!

PS. Facciamo uno scambio di link per pubblicizzarci a vicenda? Io metterei un link al vostro sito e voi fareste lo stesso mettendo un link alla mia home page.
Fatemi sapere se la cosa è fattibile :)

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti... una domanda un po stupida, ma che sicuramente potrebbe interessare a molti...
Quale è seccondo voi il modo migliore e più comodo di aprire il pacchetto morbide delle vostre sigarette???

http://fumaredigusto.hostei.com/ ha detto...

Io le apro in un angolino del pacchetto strappando quanta meno stagnola è possibile. Non devi assolutamente rimuovere il sigillo fiscale altrimenti rischi di fare uscire accidentalmente le sigarette quando le porti in tasca.
Comunque dal punto di vista della conservazione il pacchetto duro ha caratteristiche migliori.

Anonimo ha detto...

complimnti siete dei geni!!!!!!!
anche questa recensione è insuperabile!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

bravi bravi bravi!!!!!!!!!!

yosseph ha detto...

ma che cazzo ti sei ingoiato? l'edizione ampliata del treccani?

Anonimo ha detto...

siete i migliori,pure stavolta avete sfornato una recensione superba,continuate cosi!!!!!

Anonimo ha detto...

onore al merito un' altra recensione stellare

Federico ha detto...

non trovo i contatti dello staff...
qualcuno può postare il suo contatto?Avrei qualche domanda da fare..

Blogger ha detto...

Are you paying over $5 / pack of cigarettes? I'm buying my cigarettes at Duty Free Depot and this saves me over 70%.

Blogger ha detto...

VaporFi is the #1 electronic cigarettes supplier on the market.