venerdì 11 gennaio 2008

GAULOISES BLONDE(pacchetto blu)




Salve a tutti,colgo l’occasione per scusarci con tutti coloro che in questi giorni ci hanno chiesto il perché di questo ritardo,sebbene lieve,nella nuova recensione;ebbene per quanto curare questo blog sia per noi una grande passione,non si vive di solo fumo,ma ci impegniamo formalmente da ora affinché episodi del genere non si ripetano,cercando di rispettare almeno l’uscita settimanale.Tornando a noi,inizierei dicendo che la marca in questione mi sta molto a cuore,infatti è grazie a questo marchio che mi sono reso conto del fatto,che oltre ai soli inflazionati brand c’era tutto un mondo da scoprire.Si tratta delle GAULOISES Blonde nella versione con il pacchetto blu.Molti di voi le conosceranno solo come una scritta stampata sulla tuta di Valentino Rossi(ahimè!),ebbene sappiate,che dietro a questo nome difficilmente pronunciabile(dovrebbe essere GOLUA’),si nasconde una sigaretta di qualità difficilmente raggiungibile.Lo slogan di queste francesine(posto sul lato destro e sinistro del pacchetto) è LIBERTE’ TOUJOURS,probabilmente se fossero esistite ai tempi della rivoluzione francese,sarebbero state le più apprezzate dal popolo…….Bene dopo questa battuta di stampo inglese,passiamo alla consueta descrizione dei valori:CATRAME 10 mg,NICOTINA O,8 mg,MONOSSIDO DI CARBONIO:10mg.Insomma è chiaro che si va sul pesante!!Ma per una descrizione più approfondita e particolareggiata,veniamo a definire i vari aspetti del marchio.

SAPORE: 5,5/6 Ottime davvero,specialmente la prima sigaretta della giornata,che è anche quella più godibile in un certo senso,sarà davvero piacevole,un sapore che non stanca mai,niente retrogusto amaro,certo non vi individuiamo neanche quella dolcezza tipica di altri marchi,ma per essere parte di quel segmento di sigarette che definiamo PESANTI è difficile trovare di meglio.

STORDIMENTO: 4,5/6 Qui siamo davvero davanti a un marchio per il quale lo stordimento è quasi una prerogativa,tra quelle reperibili in ITALIA(dove c’è comunque il discorso del limite a 10 mg di catrame)le avvicinerei soltanto a ROTHMANS e DAVIDOFF,non scordiamoci mai però che questi marchi,pur dando un notevole stordimento,non rinunciano mai alla qualità ,come spesso accade per brand come ESPORTAZIONE e WINSTON.

QUALITA’: 4,5/6 Davvero tantissima,come dicevo poc'anzi ,quando ci si avvicina al segmento delle sigarette di un certo “peso”,si rischia sempre di non ottenere nient’altro che una fastidiosa tosse,invece,con marchi del genere,proverete davvero il gusto di fumare pesante.

ORIGINALITA’: 3,5/5 Non sono propriamente originali per la miscela del tabacco,non sono certo la marca che si riconosce al primo tiro,ad ogni modo,secondo il mio umile parere, il loro merito è quello di essere equilibrate ed adattarsi ai gusti di gran parte dei consumatori.

PERSONALITA’: 3 ,5/4 Bhe,trovare un pacchetto dove lo slogan è libertà tutti i giorni,non è cosa da poco,quasi a esprimere il concetto che solo noi siamo padroni del nostro destino,e se il nostro destino è fumare con stile,le GALOUSIS sono il marchio che fa per noi,hanno personalità da vendere…

STILE 2/3:si poteva fare di meglio,il pacchetto non è poi così eccezionale,anche se lo stemma che dovrebbe essere un elmo decorato con delle ali,è molto elegante e raffinato,e ancora una volta con questa immagine, ci si riaggancia al tema della libertà

TOTALE 23,5/30

Conclusioni: Non posso far altro che consigliarle caldamente a chiunque voglia avvicinarsi a sigarette di un certo livello,senza però sconfinare in universi molto particolari come quelli descritti in alcune delle recensioni precedenti,capiamo bene che alcune persone,sebbene vogliano fumare con stile,siano reticenti ad allontanarsi dalla tradizione,ci sembra quindi giusto pensare anche a codesti,recensendo un marchio che lega stile e semplicità in maniera indissolubile.

PREZZO:3,60 euro


Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

TROPPO FORTI....nn mi piaccciono

Anonimo ha detto...

pesantine ma molto adatte dopo una grande mangiata

Anonimo ha detto...

molto bello ed interessante il vostro blog,complimenti!,mi chiedevo come mai non recensite sigarette storiche come le gitanes caporal?con o senza filtro,grazie!

Anonimo ha detto...

complimenti per il vostro blog!,avete in previsione di recensire le gauloises brunes?

FUMARE CON STILE STAFF ha detto...

le gauloises brune senza filreo verranno recensite,anche se non nel breve termine.

BoHeMieN ha detto...

Sono da anni un fumatore in prevalenza di Davidoff Classic e Magnum. Mi sono imbattuto in questo blog cercando informazioni sulle Gauloises Blu, che ho ripreso a fumare per necessità trovandomi in questo periodo spesso in giro la notte, a tabaccai chiusi. Dopo aver passato in rassegna i vari brand più "commerciali", tali da potersi trovare nei distributori automatici, sono infine tornato a queste francesi. Si tratta delle sigarette con le quali ho incominciato, ai tempi in cui erano molto forti, con valori di catrame e condensato che, se non ricordo male erano di 13-14 circa: ero un giovane spaccone attratto dai sapori forti...

Ora, da una manciata d'anni a questa parte, siamo in un'epoca a mio avviso di decadenza, nell'ambito del fumo da sigaretta, dacchè le normative hanno costretto i produttori a smembrare le miscele ottenute con anni di affinamento. Qualcuno (vedi Philip Morris) ha pensato di compensare all'evento nefasto con i poteri della chimica, trattando i tabacchi per mantenere la stessa rotondità di sapore, tipica delle sigarette "pre-proibizionistiche", altri si sono rassegnati ad edulcorare la miscela senza aggiungere altri condimenti. Tra tutti questi marchi "non-PM", qualcuno ha subito di più, qualcuno di meno; persino le Davidoff, e persino le Magnum, le mie affezionatissime, hanno perso quel sapore caramelloso inconfondibile, tanto speciale da far voltare la gente nella via per la curiosità, tanto piacevole da non infastidire spesso nemmeno i non fumatori: ora sono sigarette molto oneste, molto bilanciate, robuste, dal sapore basico, che benchè possa soddisfare ampiamente le nuove generazioni, fa scendere una lacrimuccia ai consumatori un poco più attempati, a quelli che ancora ricordano come furono...

Negli ultimi anni sono così rimasto attaccato al marchio, più per affetto e in requiem dei tempi che furono, che per reale convinzione.
Poi, come ho detto, pochi giorni fa mi riaccadde, dopo aver provato svariate altre marche, di imbattermi nuovamente nelle Galuoises Blu. Anche queste portavano i segni degli anni, castrate dalla normativa, senza un singolo restyling in tutto quel tempo, e tuttavia straordinariamente oneste: forti (per quanto possibile) e bilanciate, senza i troppo rimpianti sapori esotici delle Davidoff, ma almeno dal gusto molto pulito e, per quanto possibile, deciso; prive di qualsivoglia retrogusto chimico, dalla combustione meno fulminea delle Davidoff (dovuta al filtro in puro cotone e alla miscela differente), e comunque piuttosto appaganti, in fin dei conti.
Insomma, per concludere questo poema, sono tornato ad apprezzarle, pur con tutti i loro acciacchi, proprio perchè hanno sopportato la durezza dei tempi coraggiosamente, e ora sono si un poco fiacche, ma conservano almeno una briciola della loro originaria purezza, non avendo tentato altre vie. In una parola: Oneste.
Bentornate, Gauloises!

bruno amato ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bruno amato ha detto...

Per me sono le migliori in assoluto GAULOISES non si passa avanti